PROGRAMMA

PHYSIOTHÉRAPIE UCM FOUNDATION HEI | fr

PROFILO PROFESSIONALE

I laureati in Fisioterapia UCM saranno qualificati per lavorare in vari contesti professionali, tra cui: Ospedali pubblici e cliniche private – Centri di riabilitazione – Ambulatori Centri socio‐psichiatrici – Organizzazioni di cooperazione internazionale – Studi privati, palestre, centri wellness, centri

termali, squadre sportive.


MODALITÀ DI STUDIO

Per essere ammesso lo studente deve essere titolare di uno dei seguenti diplomi:

  • Diploma di livello 5 del MQF: “Diploma di Esame di Stato/Maturità” (sistema italiano)
  • Diploma o Certificato di primo ciclo
  • Certificato di studi superiori o equivalente internazionale (es. CESS – sistema belga)
  • Baccalauréat (sistema francese)
  • Diploma federale o equivalente (sistema svizzero)

Il corso ha durata quadriennale (MQF 6, 240 ECTS) e prevede la frequenza obbligatoria, da settembre a luglio, dalle 09.00 alle 17.00. La lingua del corso è l’italiano (oltre all’opzione della lingua francese).


Ogni Anno Accademico è diviso in macro‐aree, all’interno delle stesse sono previste da una a sette materie. Tutte le macro‐aree sono propedeutiche, eccetto la macro‐area n. 2 in quanto di indirizzo umanistico. Durante la formazione, a partire dal secondo anno, é previsto il tirocinio di pratica

clinica, per un totale di 66 crediti ECTS, da svolgersi in strutture internazionali convenzionate con L.U.de.S.‐UCM che comprende tutte le aree di lavoro del fisioterapista (ortopedia‐traumatologiareumatologia, cardiorespiratoria, neurologico, elettrobalneo, ginecologia, oncologia, pediatria e geriatria). Al tirocinio si potrà accedere solo dopo il superamento dell’esame afferente alla macroarea propedeutica.


TESI DI BACHELOR 

Alla fine del percorso di studi gli studenti dovranno sostenere l’esame finale che consta di un esame pratico e della discussione della tesi. L’esame finale, al termine del quarto anno, deve essere sostenuto a Malta presso la sede UCM.
L’esame pratico consiste nella valutazione‐trattamento‐rivalutazione‐congedo di un paziente con reale diagnosi medica e prescrizione di fisioterapia, per la durata di circa 1h, e i restanti 30’ di colloquio con la commissione composta da medico e fisioterapista.
La tesi consiste in una difesa di elaborato sperimentale di ricerca, con una durata per la discussione di circa 15‐20 minuti sostenuta dinnanzi ad una commissione composta da un medico, due fisioterapisti, ed un funzionario UCM. Al termine della discussione, la Commissione ha facoltà di porre domande al candidato.


PIANO DEGLI STUDI
I laureati in fisioterapia sono professionisti del settore sanitario. Implementano, da soli o in collaborazione con altri professionisti, interventi di prevenzione, cura e riabilitazione, in caso di eventi patologici o traumatici, per cause diverse, congenite o acquisite.
Progettano, nell’ambito delle loro competenze e talvolta attraverso un lavoro di gruppo multidisciplinare, programmi di riabilitazione finalizzati all’identificazione e al soddisfacimento dei bisogni sanitari dei pazienti, tenendo conto di diagnosi e prescrizioni mediche; eseguono autonomamente trattamenti per la riabilitazione funzionale delle disabilità motorie, psicomotorie e cognitive, utilizzando terapie fisiche, manuali, di massaggio e occupazionali; suggeriscono l’uso di protesi e ausili, formano i pazienti al loro uso e ne verificano l’efficacia; verificano se la tecnica riabilitativa applicata corrisponde agli obiettivi di recupero funzionale; svolgono attività di studio, didattica e consulenza professionale nei servizi sanitari e nelle situazioni in cui sono richieste le loro competenze professionali.